Procedimento amministrativo

Roma – Campidoglio

In caso di discendenza paterna, o nel caso di discendenti di una linea materna nati dopo il 10 gennaio 1948, la richiesta cittadinanza deve esser presentata mediante una domanda:

  1. all’autorità consolare se il richiedente risiede all’estero;
  2. al Sindaco del Comune di residenza, se il richiedente decide spostarsi in Italia e di risiedervi al fine di ottenere la cittadinanza.

In quest’ultimo caso, è necessario ottenere la iscrizione anagrafica di residenza nel registro del Comune per fare la domanda. Pertanto, la parte interessata deve recarsi in Italia ed effettuare la dichiarazione di presenza all’arrivo (Circolare del Ministero dell’Interno n. 34, del 13 giugno 2007) presso la competente Questura, senza l’obbligo di richiedere un permesso di soggiorno per gli stranieri che hanno un visto di soggiorno breve.

Forniamo il nostro aiuto sia per il viaggio in italia, sia per l’immobile da affittare (dove poter formalmente risiedere) sia per la gestione di tutta la pratica amministrativa in italia.

  • Consulenza iniziale gratuita
  • Analisi personalizzata

  • Assistenza Professionale

  • Chat WhatsApp H24
CONTATTACI ORA