Giudizio per linea femminile (1948)

Firenze – Uffizi

Il procedimento giudiziale viene effettuato nel caso dei discendenti di ava italiana nati prima del 1 gennaio 1948. La sola modalità per il riconoscimento della cittadinanza italiana è quella di avviare un procedimento giudiziario in Italia con il patrocinio di un difensore italiano. Anche in questo caso, non è necessario che il richiedente debba recarsi personalmente in Italia, con notevoli risparmi nelle spese di viaggio e di residenza in Italia, ma è sufficiente firmare una procura notarile che conferisca all’avvocato italiano il potere di agire in Italia per il richiedente.

Posto che il Consolato applica la vecchia legge e non riconosce la trasmissione per linea femminile precedente al 1948, è necessaria una domanda al giudice italiano, il quale sostituendosi all’amministrazione, potrà riconoscere in tempi brevi (circa 1 anno e mezzo) il diritto alla cittadinanza italiana.

  • Consulenza iniziale gratuita
  • Analisi personalizzata

  • Assistenza Professionale

  • Chat WhatsApp H24
CONTATTACI ORA