Cittadinanza per matrimonio

Chianti – Toscana
Le donne che hanno contratto matrimonio prima del 27/04/1983 con uomo, che venga poi riconosciuto italiano dalla nascita, hanno diritto al riconoscimento automatico della cittadinanza: la legge italiana precedente, difatti, prevedeva che la moglie dovesse seguire la cittadinanza del marito. Occorrerà, quindi, produrre solo il proprio Atto integrale di nascita, in originale e recente. Tale riconoscimento automatico è permesso anche per le donne che si siano divorziate dal cittadino italiano dopo la predetta data oppure qualora il marito italiano sia nel frattempo deceduto.

 

Gli uomini, qualsiasi sia la data del matrimonio con italiano, e le donne che hanno contratto matrimonio con italiano dopo il 27/04/1983, non hanno diritto automatico alla cittadinanza italiana. Tali coniugi di italiano potranno, tuttavia, richiedere la cittadinanza per matrimonio (NATURALIZZAZIONE italiana) sempreché il coniuge sia già cittadino italiano, che l’atto di matrimonio sia già stato trascritto in un Comune italiano e il vincolo matrimoniale ancora in corso. La naturalizzazione italiana non equivale al riconoscimento della cittadinanza italiana iure sanguinis e potrebbe comportare la PERDITA della cittadinanza brasiliana. Maggiori informazioni al sito www.mj.gov.br.
Per la concessione al coniuge di cittadino italiano, occorre il decorso del termine di tre anni dal matrimonio o dalla data di acquisto per naturalizzazione o riacquisto. Tali termini sono ridotti della metà (18 mesi) in presenza di figli.

Al momento dell’adozione del provvedimento di conferimento della cittadinanza italiana non deve essere intervenuto scioglimento, annullamento o cessazione degli effetti civili del matrimonio e non deve sussistere la separazione personale dei coniugi. L’atto di matrimonio deve esser trascritto nei registri di stato civile del Comune italiano. Quale condizione occorre il possesso di un’adeguata conoscenza della lingua italiana non inferiore al livello B1 del attraverso l’acquisizione di un titolo di studio rilasciato da un istituto di istruzione pubblico o paritario oppure di una certificazione rilasciata da un ente certificatore (appartenente al sistema di certificazione unificato CLIQ (Certificazione Lingua Italiana di Qualità):

  • l’Università per stranieri di Siena;
  • l’Università per stranieri di Perugia;
  • l’Università Roma Tre
  • l’Istituto Italiano di Cultura;
  • la Società Dante Alighieri.
  • Consulenza iniziale gratuita
  • Analisi personalizzata

  • Assistenza Professionale

  • Chat WhatsApp H24
CONTATTACI ORA